DNS pubblici

Tutta una serie di informazioni sui DNS, cosa sono, come impostarli, servizi pubblici, le tabelle di quelli dei provider italiani, perchè impostarne altri rispetto a quelli standard.

DNS-liberi

Il sistema dei DNS (Domain Name System) è quel sistema che permette a noi naviganti della rete di immettere il nome di una risorsa -ad esempio http://www.mikis.it/- ed essere collegati ai contenuti corrispondenti, cioè al server che provvede quei contenuti. In effetti il server è identificato da un indirizzo ip del tipo 94.171.24.9, ma utilizzando il nome mnemonico tutto risulta più semplice e pratico. Il tutto è gestito da un database che ha suoi specifici metodi di replica e diffusione e si appoggia su alcuni server, chiamati anche loro DNS secondo particolari protocolli. Una trattazione della cosa è disponibile nell’apposita pagina di Wikipedia.

Come impostare il DNS
Di fatto a noi serve semplicemente specificare al nostro apparato di rete quale server utilizzare. Per fare questo ecco innanzitutto una serie di riferimenti pratici:
Impostazione del DNS in Windows
Impostazione del DNS in Linux

I DNS dei provider
Generalmente ogni provider fornisce i propri DNS che l’utente deve impostare nella configurazione per accedere alla rete. In alcuni casi succede che se non sono utilizzati i server indicati, la navigazione risulti bloccata.
Tabella di riepilogo dei DNS per i principali provider italiani

Conseguenze dell’uso del DNS
Dato che l’uso dei DNS è indispensabile per l’accesso in rete, ne consegue che se per caso il nostro provider decidesse di bloccare alcune risorse queste ci risulterebbero inaccessibili. Ad esempio è stato deciso tempo fa di impedire l’accesso ai siti di scommesse on line fuori dall’Italia. Non so se ancora oggi è ancora in essere, ma a quei tempi di sicuro il collegamento era impedito e veniva visualizzato un messaggio che spiegava il motivo. La stessa cosa potrebbe succedere per altri motivi. Inoltre le aziende sono tenute, per motivi legali, a tracciare le nostre visite.
Per superare questi problemi, o per utilizzare DNS più veloci, è possibile impostare altri server.
Particolari impostazioni sui server permettono ad esempio di bloccare particolari tipi di contenuti (script, flash ecc) piuttosto che contenuti pubblicitari o di tracciamento.

Ecco una serie di servizi pubblici che offrono DNS liberamente utilizzabili

OpenDNS

208.67.222.222
208.67.220.220

GTEI /Verizon

4.2.2.1
4.2.2.2
4.2.2.3
4.2.2.4
4.2.2.5
4.2.2.6

Dnsadvantage

156.154.70.1
156.154.71.1

Google

8.8.8.8
8.8.4.4

FoolDNS

87.118.111.215
81.174.67.134

Una nota su FoolDNS riportata qui sopra. Si tratta di una iniziativa italiana che propone servizi aggiuntivi al DNS (come quasi tutti gli altri, del resto) relativi alla sicurezza e che sottolinea gli aspetti un po’ Orwelliani che ha Google in particolare proprio all’uso dei suoi DNS (vedere a questo proposito il video che si trova nel sito).

E per finire un’altra tabella di DNS pubblici internazionali, con le loro caratteristiche

Lascia il tuo commento