Come migrare le impostazioni di Putty

Putty è una ben nota applicazione che permette la connessione in SSH. Piccola, completa e ben fatta è una utility pressochè irrinunciabile per chi svolge attività sistemistica, specialmente se si trova su piattforma Windows.
Inevitabilmente, di tanto in tanto, capita di cambiare hardware e ci si trova a migrare le applicazioni dalla vecchia macchina a quella nuova. Putty non pone problemi di installazione dato che è un piccolo file eseguibile che non necessita di installazione, ma le cose cambiano quando si parla dei sistemi definiti al suo interno.
Mi riferisco alle impostazioni che sono state configurate nel tempo per collegarsi ai vari server su cui si deve lavorare.
Qui, purtroppo, il creatore -Simon Tatham- ha scelto una modalità a mio parere poco opportuna: inserire le informazioni nel registro di Windows.
Dal nostro punto di vista comunque, il problema del trasferimento delle impostazioni si risolve in modo semplice.
Dato che l’operazione ha a che fare con il registro di Windows, il mio consiglio è di creare prima una copia di sicurezza, anche se i passaggi sono semplici e non distruttivi.

putty-export-regedit

  • Dalla linea di comando (o con il comando Esegui del menù Start di Windows), attivare il Registro, tramite il comando regedit
  • Nell’interfaccia grafica che viene visualizzata, eseguire la ricerca (Ctrl-F) di Simon Tatham (sì, è il nome del creatore di Putty) avendo cura di selezionare solo le Chiavi, non i Valori o i Dati.
  • Una volta trovata la cartella con il nome SimonTatham (viene evidenziata nel pannello di sinistra), fare un clic con il tasto di destra sulla cartella stessa e scegliere il comando Esporta, avendo cura di scegliere un nome e una posizione da riutilizzare nel passaggio successivo.
  • Copiare il file così creato sul nuovo computer, dove è già stato installato Putty.
  • Cliccare col tasto destro sul file e scegliere il comando Unisci. Le informazioni sono state inserite nel registro ed è ora possibile usare Putty con tutte le configurazioni che erano presenti nel vecchio computer.

Lascia il tuo commento